Maremma Tuscany region What to see Best hidden gems in italy
since 15.10.2019 14:30
N/A
[  INFOS CONTACS RESERVATIONS ]

  Suggestion 251163         visits 8798

  • Maremma Toscana area in Tuscany region of Italy charming landscapes.jpg
  • Maremma Toscana natural actractions horse area in Tuscany region of Italy
  • Maremma beach Toscana area coast of Tuscany region of Italy landscapes.jpg

 Video

Tuscany is undoubtedly one of the most trodden regions in Italy, but its southernmost territory, Maremma, lies largely overlooked by the manicured Val d’Orcia. Maremma is a wild and natural region rife with charm and history.
Don’t miss picturesque Pitigliano, known as the "little Jerusalem" for the presence of a large Jewish community. And be sure to take a dip in the natural hot springs at Saturnia.

This stretch of southern Tuscany is chic but discreet – disappear into the dunes, discover beguiling coves and stay on rambling estates amid stunning scenery.
The Maremma coast is chic but discreet, Tuscany for the cognoscenti. Unlike in flashy Forte dei Marmi further north, here you disappear into the dunes, the parasol pines, the whale-back islands, the timeless countryside. Etruscans cultivated it; Tuscans civilised it, but only foreigners romanticise it.
Sitting on a promontory, Talamone is a setting made for speedboat chases. It looks like a lair for 007 and did, indeed, feature in Quantum of Solace as the seaside retreat of Bond’s Italian pal. Perhaps they toasted themselves with Maremma wine Ornellaia, one of Italy’s priciest wines, produced by the Frescobaldi family since 1308.
Orbetello looks like a marooned Venetian island. This former Spanish garrison-come-fishing village is set on an isthmus and best viewed from afar, from the monastery of Padri Passionisti atop Monte Argentario.
At Porto Ercole, head out to sea with Argentario Divers to explore the crystalline waters and wrecks that litter Giannutri’s marine park.

SOME OF MAREMMA's BEACH
La Feniglia beach is a big, wide sandy beach of dunes of about 7 kilometres that connects Monte Argentario to Ansedonia, in the southern part of the peninsula of Monte Argentario.
It is one of the most famous beaches in the area because of its beauty and because it is suitable for families.
The water is crystal clear and the presence of Mediterranean pinewoods is a plus.
Punta Ala beach has two main beaches to visit.
The first is right at the end of the tourist port in the town and you can reach it walking towards the Balbo Villa.
The water is calm, protected from the sea and the yachts by a stone bridge but it can get crowded in summer.
You can also swim to the Sparviero Island from this beach.
Talamone beach is located on a small promontory and has some bays and beaches that are very characteristic.
There is a small beach under the Fortress, called "Bagno delle Donne".
Cala Violina beach is a stunning white sand cove, situated within the Gulf of Follonica, the Bandite di Scarlino Nature Reserve and the Coast of Scarlino Protected Natural Area of Local Interest.
Cala Violina lies within the territory of the municipality of Scarlino, in the province of Grosseto.
Capezzòlo beach is Set along the coastal town of Castiglione della Pescaia, this beach has a white sand and runs from Punta Capezzòlo to the port channel.
The sea is very clean and the beaches well-equipped with entertainment, even after sunset.
Activities by day include sailing, mini cruises and more.

L’Acqua Dolce Porto Ercole
The view from the top of the promontory is to die for rugged cliffs and deep blue waters that float calmly into the horizon.
This beach is one of the locals’ best-kept secrets, this gorgeous beach with its rock pools and calm waters.
Le Rocchette, Castiglione della Pescaia
Walking distance from Castiglione, this beach is paradise.
It’s secluded and protected from sight by a rocky cliff, so you feel like you’re on a deserted tropical island.
At one end of this beach, you’ll find a pebble cove and huge red boulders, while at the other, a fine sandy beach and crystal clear water.

La Maremma è una vasta regione geografica compresa fra Toscana e Lazio, di circa 5 000 km² che si affaccia sul Mar Tirreno.
Oltre a una parte centrale, corrispondente alla provincia di Grosseto fino alle pendici del Monte Amiata e delle Colline Metallifere e fino alla media valle dell'Ombrone (Maremma Grossetana e, nella parte interna, Maremma Senese), comprende la fascia costiera tra Piombino e il Cecina (Maremma Pisana, prov. di Livorno) e si spinge nel Lazio fin verso Civitavecchia.
Il territorio è in prevalenza pianeggiante e alluvionale, ma in parte anche collinare.

Divisa in Costa degli Etruschi, Maremma grossetana e Maremma laziale, si snoda dalle province di Pisa e Livorno, abbraccia tutto il grossetano dal Golfo di Follonica al Promontorio dell’Argentario, per spingersi fino al nord del Lazio.
Il mare tra i più belli e puliti del Mediterraneo, parchi naturali incontaminati, sterminate campagne coltivate, piccoli paesi che custodiscono antichi tesori.
La Maremma grossetana in passato era una terra aspra, oggi è un patrimonio nazionale, grazie anche al lavoro dell’uomo che qui si è integrato con la natura per domarla, senza mai aggredirla ma anzi proteggendone l’unicità.
Ricca di contrasti, cattura per la delicatezza dei suoi paesaggi e la solidità delle sue radici, in cui i sensi sono rapiti da colori, profumi e sapori intensi: è una terra da gustare e da respirare.

La MAREMMA si estende tra le province di Livorno e Grosseto. Dante nella Divina Commedia ne identificava i confini tra "Cecina e Corneto" (Tarquinia).
Caratteristica unica della Maremma è la varietà del suo territorio: mare cristallino, lunghe spiagge o scogli impervi, monti ricoperti da fitti boschi, zone lacustri e pianeggianti, verdi colline coltivate e zone termali naturali.
Una zona senza tempo, che affonda le sue radici nelle civiltà antiche.
Qui gli Etruschi e successivamente i Romani hanno prosperato per secoli lasciando importanti testimonianze, come dimostrano le città etrusche di Populonia e Roselle, e i ritrovamenti in tutto il territorio. Poi arrivarono gli Aldobrandeschi che governarono nei secoli bui del Medioveo lasciando alte torri, castelli e borghi fortificati come Santa Fiora e Sovana. Anche i Medici prima, e i Lorena dopo, vissero in queste terre, come ci ricordano le possenti mura medicee di Grosseto. Furono infatti i Medici ad iniziare la bonifica della Maremma, terminata dopo la Seconda Guerra Mondiale.

I due deliziosi borghi marinari di Porto Santo Stefano e Porto Ercole. Le caratteristiche calette e spiagge dell'Argentario, le fortezze risalenti all'epoca della dominazione spagnola: i Forti di Porto Ercole e la Fortezza di Porto S. Stefano.
Ammirerete dei panorami mozzafiato attraverso i percorsi trekking oppure percorrendo la strada panoramica di Porto S. Stefano o la strada panoramica di Porto Ercole.
La Torre di Capo d'Omo con falesia attrezzata per l'arrampicata. Risalite con l'auto la vetta dell'Argentario e visitate il Convento dei Passionisti e Punta Telegrafo.

La spiaggia di Marina di Alberese
Sicuramente è la spiaggia più conosciuta e più incantevole del Parco Naturale della Maremma.
La magia di questa spiaggia inizia fin dalla strada per raggiungerla, dove si possono avvistare mandrie di mucche chianine e cavalli allo stato brado.
Una volta raggiunta, si potrà godere di uno squarcio di natura incontaminata, sabbia finissima e mare cristallino.

Punta del Corvo
Punto panoramico d'eccezione, Punta del Corvo è la meta ideale di una meravigliosa escursione tra fitti boschi di lecci e chiazze di macchia mediterranea tipica della Maremma. Da Punta del Corvo si può ammirare un panorama mozzafiato sul blu del mare del Golfo di Talamone, e nelle giornate più serene, anche sulle isole dell'Arcipelago Toscano: l'Isola del Giglio, di Montecristo, l'Elba, e le Formiche di Grosseto.
Le torri della Maremma
Si considera che le torri di avvistamento che si ergono ancora oggi nei vari comuni all'interno del Parco Naturale della Maremma, risalgano al Medioevo: sono tantissime le strutture difensive che si possono avvistare, come quella dell'Uccellina che fa parte del complesso monastico di San Rabano.
L'Abbazia di San Rabano
Tra Poggio Lecci e Poggio Alto, a circa 15 km da Grosseto e a cavallo dei Monti dell'Uccellina, sorge quel che rimane del complesso abbaziale di San Rabano, costruito fra l'XI e il XII secolo come monastero benedettino.
La torre dell'Uccellina fu invece costruita all'inizio del 1300 insieme ai lavori di fortificazione della struttura apportati dall'Ordine dei Cavalieri di Gerusalemme.
La Spiaggia di Cala di Forno
Cala di Forno è invece la spiaggia meno accessibile del Parco: in realtà è accessibile solamente con una guida o un'escursione organizzata, camminando per circa un'ora in un paesaggio assolutamente incontaminato, attraverso la macchia mediterranea.
Sulla spiaggia non è insolito trovare specie che scorrazzano in piena libertà come volpi e daini.
La cittadina di Talamone
Della posizione ideale di questo borgo se ne accorsero perfino gli Etruschi nel IV secolo a.C. che lasciarono numerose tracce del loro insediamento.
Questo piccolo porto di mare sorge su un promontorio che si affaccia da un lato direttamente sullo splendido Golfo dell'Argentario e dall'altro sul Parco Naturale della Maremma.
Oltre al centro si possono visitare il Tempio di Talamonaccio, di origine etrusca, la Rocca del 1200 e la Villa Romana.
Il Parco Naturale della Maremma è vegetazione selvaggia e natura incontaminata: è d'obbligo quindi un'escursione immersi tra i colori e i profumi della macchia mediterranea. Un'ottima scusa può essere la scoperta della Grotta delle Caprarecce, un antico rifugio per i pastori e le loro greggi, e delle altre grotte nascoste nelle antiche falesie rocciose.
Daini, cinghiali, ulivi e liquirizia selvatica saranno i compagni di viaggio lungo il percorso.
La Spiaggia di Collelungo
Questo tratto di costa è la naturale prosecuzione della Spiaggia di Marina di Alberese in direzione sud, e prende il nome da un'altra delle torri che punteggiano il Parco Naturale della Maremma, la Torre di Collelungo.


Maremma in Tuscany region What to see Best hidden gems in italy Selected websites Top experiences Tourist attractions City guides:

https://www.tuttomaremma.com/
https://it.wikipedia.org/wiki/Maremma
https://www.enjoymaremma.it/
https://www.discovertuscany.com/it/maremma/
https://www.visittuscany.com/en/ideas/top-10-beaches-of-the-maremma-in-tuscany/
https://www.guadaluperesort.it/en/the-maremmas-best-beaches/
https://www.theguardian.com/travel/2017/may/22/maremma-tucanny-coast-beaches-italy
https://www.expedia.it/explore/le-10-cose-da-vedere-in-maremma
https://siviaggia.it/idee-di-viaggio/cosa-vedere-maremma-grosseto/206145/
Price: N/A
Suggestion 251163
Expire in
67 weeks, 1 days
hoteldiscoun

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >