Perugia Città Museo Etruscan Hilltop Town Perugina Eurochocolate Umbria
since 19.11.2020 16:00
N/A
[  INFOS - CONTACTS ]

  Suggestion 251348         visits 608

  • Galleria Nazionale dell Umbria in Palazzo dei Priori Perugia Umbria.jpg
  • Palazzo dei Priori Perugia.jpg
  • Perugia city Umbria region gems in Italy.jpg
  • Cattedrale San Lorenzo chiesa Perugia.jpg
  • interno-la-navata-centrale basilica di San Pietro Perugia Umbria.jpg
  • Fontana Maggiore and Piazza IV Novembre Perugia Umbria.jpg
  • Rocca Paolina Perugia.jpg
  • Chiesa di San Domenico Perugia.jpg
  • Arco d Augusto the arco etrusco Perugia.jpg
  • Chiesa di sam Michele Arcangelo Perugia church temple.jpg
  • Arvortolo Arvoltoli perugini fritti umbri salati o dolci.jpg
  • Torta al Testo Perugia umbra umbria.jpg
  • Mazzafegato salame umbro affettati affettato spalmabile.jpg
  • Umbricelli alla spoletina Strangozzi alla spoletina.jpg
  • Bandiera di verdure in padella umbra piatto umbro.JPG
  • Farrecchiata di roveja civita di cascia legume antico umbria.jpg
  • Strangozzi alla spoletina.jpg
  • Torcolo di San Costanzo.jpg
  • Eurochocolate chocolate festival del cioccolato a Perugia.jpg

 Video

Nestled within central Umbria, Perugia is the region’s thriving capital.
This picturesque Etruscan town is charmingly medieval, with a backdrop dominated by Italy’s largest fortress, the Rocca Paolina.
Believed to be older than Rome, Perugia definitely lives up to its steadfast reputation.

Explore Perugia’s attractive center overflowing with Etruscan ruins, including the third-century Sorbello Well.
Visit Piazza IV Novembre, where the Fontana Maggiore fountain forms the centerpiece.

Other sights include the Italian art museum, La Galleria Nazionale dell’ Umbria, the church of Sant’Angelo and the monastery of Sant’Agnese.
As if all that wasn’t enough to tempt you to Umbria, Perugia is also the ‘Chocolate Capital of Italy.’

It’s home to world-famous chocolatier, Perugina, creators of the legendary Baci chocolate kisses.
Visit in October and immerse yourself in the Euro Chocolate Festival with its theater and music performances, cooking demonstrations, and chocolate art exhibitions!

Perugia has the honour of being both the capital of the Umbria region and of the Province of Umbria.
Located in the centre of the country, Perugia is approximately equidistant from both Florence and Rome and sits in a hilltop region surrounded by valleys and mountains.
During the Etruscan era in Italy, Perugia was one of the main cities and prospered greatly due to its central location.
During the Middle Ages, Perugia became and established University City and was known for its devotion to the development of arts and culture.
Today the city still maintains this tradition and hosts many festivals and events such as the Umbria Jazz Festival.
When visiting Perugia, you can expect to find a myriad of gorgeous churches and historical structures, but also fantastic museums and attractions such as the Perugina Chocolate Factory.
Furthermore, the surrounding countryside is bursting with stunning scenery and rich national parks to cater for those who love the outdoors.
As a tourist destination, Perugia really does have a great deal to offer and its combination of historic and natural attractions will keep you entertained for days on end.

The panorama walk
You’re up on a hill surrounded, at least on three sides, by beautiful valleys.
Enjoy these vistas. Start with the one behind the Provincial building on Piazza Italia, in the Giardini Carducci.
It’s populated mostly by cooing couples at night, when the lights of the city below sparkle.
If you go to the far corner of the gardens and cross the street, there’s an overlook and a drawing explaining the sights (which mountains are which, etc.) next head down Via Baglioni (Corso Vannucci’s parallel) to where it widens to become Piazza Matteotti.

The mountain above Assisi is Monte subasio Perugians say “Quando il subasio ha il cappello, esci con l’ombrello.” The two spires to your right are San Domenico (the nearest) and San Pietro. When it’s foggy the valley will fill up so that Assisi looks like a port on the far side of a big lake.
From here, go back to Piazza IV Novembre.
Go around the right side of the Duomo and up Via del Sole, the only road that ascends. Go up and bear left when it becomes Via delle Prome.
At the end, you’ll find the best picture in Perugia.
Off to your right you can see the medieval walls and the Monteluce neighborhood.
The area where you are now, known as Porta Sole, is the highest, publicly accessible point in Perugia.
You are standing on the remains of a fourteenth century addition to the city’s fortifications.

Perugia, capital of the region of Umbria, is worth visiting not only for the beauty of its hilltop setting, but also for its fine old buildings.
Before it came under Roman rule, ancient Perusia was one of the twelve cities of the Etruscan federation, and considerable sections of the Etruscan walls, which extended for 2,800 meters around the town, have been preserved. Perugia is known to the art world as the center of the Umbrian school of painting in the 15th and 16th centuries; its leading members, Pietro Vannucci (called Perugino) and Bernardino Betti (called Pinturicchio) both worked here.
San Lorenzo
The 15th-century Gothic hall-church of San Lorenzo, Perugia's cathedral, has an unfinished façade, despite the fact that its building continued from the laying of its foundation stone in 1345 until 1587.
Fontana Maggiore and Piazza IV Novembre
In the center of Perugia's attractive main square, Piazza IV Novembre, the 13th-century Fontana Maggiore is one of the most beautiful fountains of that period, with reliefs by the master Tuscan stone-carvers Nicola and Giovanni Pisano.
Galleria Nazionale dell'Umbria in the Palazzo dei Priori
The National Gallery of Umbria, on the third floor of Palazzo dei Priori, contains paintings by Perugino; Pinturicchio; and other artists of the Umbrian school, including Benedetto Bonfigli and Bartolomeo Caporali; as well as sculptures by di Cambio and di Duccio.
San Pietro
Outside the Porta San Pietro is the church of San Pietro, an early Christian structure rebuilt in the 12th century incorporating 18 of the ancient columns.
The beautiful Gothic wooden choir-stalls, completed between 1535 and 1591, are considered among Italy's finest.
Rocca Paolina
One of the most unusual places to see in Perugia is buried deep beneath its charming old streets and piazzas.
Its story goes back to 1540, when Pope Paul III, a member of the Farnese family, ruled the Italian states.
Palazzo dei Priori
On the south side of the cathedral is the Palazzo dei Priori, also known as the Palazzo Comunale, a massive building in Italian Gothic style from the late 13th and early 14th centuries.
San Domenico
The brick church of San Domenico was begun in 1305, but not long after it was finished, the topmost section was found to be unstable and demolished.
In 1614, the pillars in the nave collapsed, and with them the vaulting they supported, so the church was altered during its reconstruction from 1621 to 1634.
Arco d'Augusto
Once one of seven gates that allowed access through the Etruscan walls that encircled Perugia, Arco d'Augusto was built in the second half of the third century BC but takes its name from the Roman emperor who restored it in 40 BC after conquering the city.
Sant'Arcangelo
In the Borgo Sant'Angelo neighborhood, near the ancient northern gate of Porta Sant'Angelo, is the round church of Sant'Arcangelo, built between the fifth to sixth centuries.
Museo Archeologico
In the former Dominican monastery that adjoins San Domenico is the Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria, with Roman and Etruscan antiquities from the Bronze and Iron Ages, some dating back as far as the 16th century BC.

CITTA' DI PERUGIA
Perugia è un piccolo gioiello
che si dischiude pian piano davanti agli occhi dei visitatori.
La cittadina umbra custodisce tesori artistici e monumentali che ne testimoniano il ricco passato e rendono giustizia al primato culturale del nostro Paese.
Anche se conserva l’aspetto e il ritmo di vita di un piccolo borgo medievale fortificato, Perugia ha una vita cittadina molto intensa, legata soprattutto alla presenze di una delle più antiche Università degli Studi della Penisola (fondata nel 1308), oltre che della maggiore Università per stranieri d’Italia.

Lo splendido capoluogo dell'Umbria è la città di Perugia, con le sue erte stradine medievali, i panorami mozzafiato e le tante golose specialità da gustare.
Perugia è in grado di offrire moltissimo al visitatore, che può esplorare la città e visitare vari siti interessanti anche in un giorno.
Armatevi di scarpe basse perché a Perugia si cammina!
Ed è in cima a una delle molte salite che conquisterete il cuore della città, Piazza IV Novembre, dove non potrete non rimanere a bocca aperta ammirando la celebre Fontana Maggiore.

Panorama di Perugia
Dalle vedute del belvedere Carducci, dalla terrazza del Mercato Coperto e da Porta sole ove in tutto ciò potrete ammirare le mura di cinta della città, i vari rioni e campanili e le vallate umbre che si estendono per tutto l’orizzonte.

Palazzo dei Priori
Il gotico Palazzo dei Priori era il palazzo pubblico della città, sede in passato e ancora oggi in parte, del Municipio di Perugia. È uno dei migliori esempi di palazzi medievali di questo tipo in Italia.
Lo spettacolare esterno vale l’interno; la Sala dei Notari, con archi e soffitto a cassettoni, è riccamente affrescata, mentre la Sala del Consiglio vanta un affresco del Pinturicchio.

Cattedrale di San Lorenzo
Dal lato opposto di Piazza IV Novembre si trova la Cattedrale di San Lorenzo, il Duomo della città di Perugia.

Rocca Paolina
Se il cuore di Perugia è Piazza IV Novembre, le sue viscere sono gli affascinanti sotterranei della Rocca Paolina. Vi si accede da diversi accessi (Piazza Italia, Via Masi, Viale Indipendenza, Porta Marzia).

Basilica di San Domenico
Situata in Piazza G. Bruno e via del Castellano l’imponente struttura squadrata della Basilica di San Domenico e del suo campanile è difficile da non notare, e domina il profilo di Perugia anche da lontano.

Museo Storico della Perugina e Casa del Cioccolato
Un po’ di dolcezza non fa mai male, e a Perugia è piuttosto facile procurarsela... Naturalmente visitando il Museo Storico della più celebre fabbrica della città, la Perugina presso Stabilimento Nestlé Italiana.
Il museo, che si trova a San Sisto, a qualche chilometro da Perugia, ripercorre oltre un secolo di storia del celebre cioccolato, fra fotografie d’epoca, attrezzature e dettagliate spiegazioni sulle varie fasi di lavorazione del cacao.

Pozzo Etrusco
Vi si accede dalla centralissima Piazza Danti, Un capolavoro dell’antica ingegneria idraulica.
E’ profondo circa 36 metri ed è alimentato da almeno tre vene d’acqua.
Costituiva il principale serbatoio idrico della città in età etrusca e romana.

Ipogeo dei Volumni e Necropoli del Palazzone
Si trova in località Ponte San Giovanni a 5 chilometri dal centro di Perugia, che si trova quella che è forse la più affascinante delle memorie etrusche della città umbra.
L’Ipogeo dei Volumni è una tomba sotterranea risalente alla seconda metà del II secolo a.C.

Perugia, oltre ad un ampio patrimonio artistico offre eventi e manifestazioni di fama internazionale, tra questi l'Eurochocolate in autunno e l'Umbria Jazz.
Quest'ultimo si tiene ogni anno a metà luglio.
Dai piccoli club, ai teatri, alle strade e alle piazze, tutto il centro storico vive nei giorni di Umbria Jazz in un’atmosfera magica ed elettrizzante in cui la musica si fonde con la storia e le architetture della città.
Per i dieci giorni del festival il centro diventa una vera e propria cittadella della musica, con spettacoli e concerti che si susseguono ad ogni ora della giornata, da mezzogiorno fino a tarda notte.
Perugia oltre ad essere un magnifico borgo medievale è sempre stata una città innovativa. E' stata la prima città italiana a costruire scale mobili in più punti della città, per far raggiungere il centro a piedi.

Travel Blog di viaggio get advice insights & insider tips What to see best hidden gems in italy.
Vacation in Perugia Ideas travel tips for your next holiday in Perugia sights in Perugia

https://www.thecrazytourist.com/15-best-things-perugia-italy/

https://www.lonelyplanet.com/italy/umbria-and-le-marche/perugia/top-things-to-do

https://inperugia.com/

https://www.planetware.com/tourist-attractions-/perugia-i-um-pe.htm

Siti selezionati per scoprire Perugia Cosa vedere a Perugia Siti turistici per Perugia informazioni turistiche

http://turismo.comune.perugia.it/


https://www.10cose.it/perugia/cosa-vedere-perugia

https://luoghidavedere.it/luoghi-da-vedere-in-italia/cosa-vedere-in-umbria/itinerario-perugia-in-1-giorno_8510

http://www.bellaumbria.net/it/itinerari/cosa-vedere-a-perugia-in-un-giorno/

https://www.visititaly.eu/it/luoghi-e-itinerari/10-cose-da-fare-a-perugia

http://www.italia.it/it/idee-di-viaggio/citta-darte/perugia.html

Perugia città museo

https://www.umbriaecultura.it/card-perugia-citta-museo/

Galleria Nazionale dell'Umbria

https://gallerianazionaledellumbria.it/

Eurochocolate festival internazionale del cioccolato più famoso dal 1994.
Eurochocolate, SITO UFFICIALE del festival internazionale del cioccolato

https://www.eurochocolate.com/

Umbria Jazz Official Website www.umbriajazz.it
Il sito ufficiale di Umbria Jazz, uno dei più importanti Festival di musica Jazz in Italia e a livello internazionale. News, shop, foto e video ufficiali.

https://www.umbriajazz.it/

Condizioni Meteo a Perugia - Weather Conditions Local Weather Forecasts in Perugia

https://www.ilmeteo.it/meteo/Perugia

https://www.meteogiuliacci.it/meteo/perugia

Where to stay in Perugia? - Dove soggiornare a Perugia? - ¿Dónde alojarse Perugia?
Hotels Perugia online booking reservations by AGODA

https://www.agoda.com/partners/partnersearch.aspx?pcs=1&cid=1827547

Luoghi del gusto a Perugia ristoranti osterie trattorie bistrot e locali tipici a Perugia dove mangiare bene a Perugia
Guide ai ristoranti a Perugia per trovare i migliori ristoranti e pizzerie dove andare a cena o a pranzo.
Places of taste in Perugia restaurants bistrot in Perugia where to eat in Perugia

https://www.thefork.it/ristoranti/perugia-c422784

https://www.virgilio.it/italia/perugia/cat/RISTORANTI.html

https://gastroranking.it/ristoranti/umbria/perugia/

Tour gastronomico a Perugia Enogastronomia perugina Ricette regionali umbre e perugine cucina tradizionale Perugia piatti tipici Perugia prodotti tipici a Perugia cucina Perugia
Italy's Cuisine of Perugia Food tour in Perugia recipes in Perugia typical dishes of Perugia cuisine recipes of Perugia traditional cuisine Perugia typical gastronomic specialty in Perugia typical food in Perugia

La cucina e la gastronomia umbra sono strettamente legate alla tradizione per questo è una cucina semplice, genuina ma di grande qualità.
Protagonista indiscusso è senz’altro il tartufo e a dimostrarlo sono i diversi antipasti a base di questo pregiato tubero: dai crostini al tartufo, a base di tartufo nero, ai crostini alla norcina, a base di acciughe fegatini di pollo ed, ovviamente, tartufo, fino ai crostini di fegatini di pollo, a base di fegatini, capperi ed una spruzzata di limone.
Molto apprezzati anche i diversi e particolari tipi di pane: il pan caciato, il pan nociato, il pane di Strettura ed il pane sciapo di Terni.

Re dei prodotti perugini è il cioccolato, grazie anche alla presenza dell'azienda Perugina, produttrice del famoso cioccolatino bacio.
Ogni anno a metà ottobre si tiene l' Eurochocolate, una kermesse imperdibile dedicata esclusivamente al cioccolato che attira migliaia di visitatori da tutta Italia.
Tuttavia, il cioccolato non è l'unica specialità gastronomica perugina.

Uno dei prodotti più pregiati del territorio di Perugia è il tartufo.
In generale, di tutta l'Umbria, dove cresce in gran parte la varietà nera, e, più raro, il tartufo bianco.
L'aroma di questo tubero viene utilizzato un po' ovunque, per insaporire primi piatti o secondi di carne.
Un vero e proprio ingrediente principe della cucina perugina e umbra.
Questo ricercato prodotto va ad accompagnarne un altra specialità tipica del perugino. Gli stringozzi, una pasta lunga e spessa, tipica della tradizione umbra.

Dei primi piatti tipici della cucina umbra, non potevano mancare gli spaghetti o gli strangozzi al tartufo nero; molto gustosi sono gli umbrichelli in salsa di Trasimeno, a base di filetto di persico, scalogno, aglio e peperoncino, gli spaghetti col rancetto, a base di pancetta, pomodorini e pecorino fresco e ancora, le pappardelle alla lepre, con l’aggiunta di pancetta e chiodi di garofano.
Le ciriole alla ternana sono un impasto di acqua e farina condito con sugo alla base di aglio, olio e peperoncino simile al primo piatto nel narnese e nello spoletino dove la stessa pasta è conosciuta con il nome di strangozzi.
Tra le minestre è la zuppa di ceci e quella di ceci e castagne.
Altra protagonista delle tavole umbre è la carne, cucinata alla griglia o allo spiedo ed insaporita con tanti e profumati aromi.
Tra i secondi piatti tipici della tavola umbra: nella zona di Terni tipico è il colombaccio selvatico, detto anche palomba, cucinato soprattutto allo spiedo, tra i piatti più singolari della zona di Orvieto, vi è la gallina ubriaca così chiamata perchè il principale ingrediente è il buon vino di Orvieto.

Torta al Testo
La torta al testo ha origini antichissime. Nasce come alternativa non lievitata al pane tradizionale.
Ne esistevano due varianti: quella di grano, più popolare, e quella di granoturco, utilizzata dalle famiglie benestanti. Il piano di cottura, un disco dello spessore di circa 3 cm, è chiamato testo dal latino 'testum', ovvero la tegola in laterizio sulla quale, nella Roma antica, venivano cotte le focacce.
Originariamente si fabbricava in casa scolpendo grosse pietre refrattarie oppure modellando un impasto di argilla e ghiaia finissima, mentre oggi è possibile acquistarlo in ghisa o cemento.
Viene gustata naturale o farcita con prosciutto, salsiccia cotta, verdure lesse, salumi.

Arvortolo
Specialità del territorio perugino, l’arvortolo è sinonimo di festa, anzi di sagra.
Questa pizzetta fritta dorata è proprio quello che ci vuole per dare il via alle celebrazioni. L’impasto è semplicissimo, farina, olio e sale (o zucchero nella variante dolce) che viene poi tuffato nell’olio bollente e arvortolato, ovvero rigirato più volte per assicurare la cottura perfetta in entrambi i lati.

Torta al testo
Il testo è il piano di cottura antichissimo usato fin dai tempi di Roma Antica, un disco in laterizio spesso circa 3 cm su cui venivano cotte le focacce.
La torta al testo è la focaccia umbra per eccellenza, diffusa su tutto il territorio con altri nomi (crescia nell’eugubino o ciaccia nelle zone più settentrionali).

Mazzafegato
Il norcinaro umbro è una superstar :
ci trovate alcuni dei salumi più pregiati, come salsicce di cinghiale, barbozzo, ciauscolo, capocollo e tanto altro.
Tra questo ben di Dio c’è anche il mazzafegato, che non solo è un salume buonissimo dalla lunga tradizione, ma è anche un Presidio Slow Food.
A Città di Castello e Umbertide, dicono, trovate il mazzafegato autentico: una salsiccia di carne di maiale tritata grossolanamente, di colore scuro per l’aggiunta di cotenna e fegato e dal sapore aromatico dato da aglio, scorza di limone o arancio e fiori di finocchio.

Bandiera
La bandiera è il contorno tipico umbro che aiuta a “sgrassare” tra le tante specialità a base di carne e selvaggina.
Gli ingredienti sono costituiti da peperoni verdi e cipolle, non esattamente gli alimenti più digeribili sulla piazza.

Farrecchiata di roveja
I legumi nella dieta umbra non mancano mai.
Oltre a lenticchie e cicerchie: la Fagiolina del Trasimeno, piccola piccola quasi come un chicco di riso, la Fava Cottòra dell’Amerino, che cuoce bene e in fretta come le vostre più rosee aspettative, e la Roveja di Civita di Cascia, nostra ospite in questa carrellata di squisitezze umbre da scoprire.

Strangozzi alla spoletina
Spesse fettuccine fatte in casa tipiche di Spoleto e della zona di Foligno.
La pasta è a sezione rettangolare con una sfoglia mista di grano tenero e duro spessa almeno 2 mm.
Le ciriole di Terni e gli umbricelli di Perugia si possono considerare varianti della stessa ricetta in cui, più che il formato, è il condimento a fare la differenza.
Strangozzi con tartufo nero di Norcia, umbricelli alla norcina con salsiccia, ricotta, pecorino e tartufo, ciriole all’aglio, olio e peperoncino.

Torcolo di San Costanzo
Il torcolo di San Costanzo è uno dei dolci più tipici di Perugia: dalla tradizione povera, in quanto derivato dall’impasto per il pane, veniva preparato in occasione della festa patronale il 29 gennaio, ma oggi lo trovate tutto l’anno nelle pasticcerie.
Il torcolo è una ciambella dall’impasto lievitato a base di acqua e farina a cui successivamente vengono aggiunti strutto (o burro), zucchero, cedro candito, uvetta, pinoli e anice.

https://www.agriturismo.it/it/extra/cosa-mangiare-a-perugia-1104

http://www.perugiaonline.it/gastronomia_in_umbria.html

https://www.travel365.it/perugia-cosa-mangiare.htm

https://www.dissapore.com/cucina/piatti-tipici-umbri-i-migliori-da-assaggiare/
Price: N/A
Suggestion 251348
Expire in
103 weeks, 2 days
hoteldiscoun

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >