Giostra del Saracino Saracen Joust Saracin tournament Arezzo
since 21.01.2020 06:45
N/A
[  INFOS CONTACS RESERVATIONS ]

  Suggestion 664         visits 9957

  • Cavaliere Giostra del Saracino knightly game Fair of Saracino Saracin tournament Piazza
  • Giostra del Saracino fair of Saracino
  • Giostra del Saracino Piazza Grande Arezzo cavalli cavallieri.jpg
  • sbandieratori Giostra del Saracino Fair of Saracino Saracin tournament Piazza Grande
  • Fair of Saracino Giostra del Saracino knightly game Saracin tournament Piazza Grande
  • Investitura dei cavalieri bollatura dei cavalli Fair of Saracino Giostra del Saracino

 Video

The Fair of Saracino Arezzo Tuscany is a knightly game ancient game of chivalry Saracin tournament that the evolution of an exercise of military training sinks its roots in the Middle Age.
It's a simulation of the war crash, saw a nozzle knight armed to face an independent one like to the enemy the Christian West: the Arab, the unfaithfull, the Saracino exactly.

The historical reenactment takes place every year in Arezzo on the last but one Saturday of June, by night (the so-called San Donato Joust, dedicated to the patron saint of the town) and on the first Sunday of September, in the afternoon (the September Joust). The teams in the event are the four quarters of the town of Arezzo:
Porta Crucifera, known as Culcitrone (green and red),
Porta del Foro, known as Porta San Lorentino (yellow and crimson),
Porta Sant'Andrea (white and green) and
Porta del Borgo, today called Porta Santo Spirito (yellow and blue).
The Saracen Joust is organized by the Municipality of Arezzo through a special institution whose governing body (the managing council) is chaired by the Mayor of Arezzo, but also includes the presidents (Rettori) of the four competing quarters.
The jousting day starts in the morning, when the town's Herald reads the proclamation of the joust challenge, and then continues with a colorful procession of many costume characters and 27 horses parading along the streets of Arezzo.
The topic moment of the parade is the blessing of the men-at-arms, which takes place on the steps of the Duomo and is given by the Bishop of Arezzo.


The Giostra del Saracino is one of the most important and historical commemoration in Italy
It takes place twice a year in the city of Arezzo, the second Saturday of June in night edition Giostra of San Donato and the first Sunday of September in the daytime edition of the Giostra of Our Lady of Consolation.
It is defined as a historical commemoration but it is, in effect, a Knights tournament in which riders of Arezzo districts challenge each other holding a spear.

In the Middle Age society fairs and tournaments they were the means with which the appreciate events were celebrated more.
About the tournaments and fairs seen in Arezzo, Dante Alighieri speaks, to the beginning of the XXII Canto of hell capitol.

The games with the lances (hastiludia), unwound in the city to celebrate the happy result of a diplomatic mission in earth of France, he is spoken instead to two letters addressed avignonese to the curia in November 1331 from the Worm-holed ones, gentlemen of Arezzo.

Restored in 1931 in form of historical rievocation.
Preceded by a many colored historical procession, that lines up for the streets of the city over 250 figurantis, the tournament it is developed in the suggestive frame of Great plaza.

Here, after evolutions equestrian and virtuous exhibitions of the Sbandieratoris of the city of Arezzo, the riders of the Districts of Door Crucifera, Hands some Hole, Hands S. Andrea and Door S. Spirito they are launched to the gallop against an armored automaton (the sieve of the Saracino) and armed with scourge, represent the Saracen “Sieve, King of Indies.” Numerous the sensations, determined by the ability by the courage and by the fortune of the riders.

It wins the couple of game-man that, in to strike the shield of the Saracino, it realizes the greatest I punctuate. In case of parity it is resorted to the differences.
To the winning District she is assigned “gold lance” on purpose created for every merry-go-round and therefore never equal.

The Merry-go-round of the Saracino is taken place on first Sundays of September (principal edition) and third Sunday of June (even if the secondary edition of the Merry-go-round has never had a fixed position and sequential in the time).

UN IMPORTANTE E FAMOSA TRADIZIONE SECOLARE DELLA TOSCANA DI ORIGINI MEDIEVALI
La Giostra del Saracino affonda le sue radici nel Medio Evo, ripristinato nel 1931 in forma di rievocazione storica.

La Giostra del Saracino è la principale manifestazione folkloristica della città di Arezzo e si svolge in due periodi dell’anno. Piazza Grande, infatti, diventa la cornice della sfida il penultimo sabato del mese di giugno, in notturna, e la prima domenica del mese di settembre, di giorno.
La prima è dedicata a San Donato, il patrono della città, e per questo motivo viene chiamata Giostra di San Donato; la seconda, invece, viene chiamata anche Giostra della Madonna del Conforto, poiché dedicata alla protettrice di Arezzo.
La competizione è preceduta da un corteo storico, dall'esibizione degli Sbandieratori e accompagnata dal suono delle chiarine del Gruppo Musici della Giostra del Saracino.

La Giostra del Saracino è un gioco cavalleresco che anima la Piazza Grande di Arezzo due volte l’anno, a giugno, il penultimo sabato del mese, e a settembre, la prima domenica del mese.
La giostra di giugno si svolge in notturna ed è dedicata al patrono di Arezzo, San Donato, mentre quella di settembre avviene di giorno ed è dedicata alla Madonna del Conforto. I due eventi sono molto sentiti dalla comunità aretina, che nella settimana precedente la manifestazione organizza feste e attività culturali, fino alla cena propiziatoria alla vigilia della Giostra.
La gara viene disputata in costume medievale e vede gareggiare i quattro quartieri di Arezzo che si scontrano con Buratto, un fantoccio identificato con il re delle Indie che lancia la sfida ai cavalieri. Il Quartiere di Porta Crucifera, il Quartiere di Porta del Foro, il Quartiere di Porta Sant’Andrea e il Quartiere di Porta Santo Spirito si sfidano in un esercizio cavalleresco in cui il cavaliere deve colpire il Buratto senza venire colpito a sua volta, ottenendo un certo punteggio. Il quartiere che ottiene più punti è decretato vincitore.
La gara è il momento culminante di una rievocazione storica che riaccende lo spirito medievale della città.
Il giorno della Giostra inizia con la sfilata con moltissimi figuranti in costume medievale e prima della gara, in Duomo, i giostratori e i cavalli ricevono la benedizione del vescovo.
Il corteo storico si sposta allora in Piazza Grande, dove si esibiscono gli sbandieratori accompagnati dai tamburi e dalle chiarine del Gruppo Musici della Giostra del Saracino: a questo punto entrano le autorità della Giostra, tra cui l’Araldo, i Famigli del Buratto, i Valletti che portano il trofeo, la Lancia d’oro, e il Maestro di Campo.


La Giostra del Saracino torneo equestre che si tiene due volte all’anno ad Arezzo. (Giugno e Settembre)

Pur con origini medievali, si disputa, nella propria era moderna, dal 1931 e contrappone i quattro Quartieri in cui è suddivisa la città: il Quartiere di Porta Crucifera (conosciuto anche come "Colcitrone"), il Quartiere di Porta del Foro (conosciuto anche come "Quartiere di Porta San Lorentino"), il Quartiere di Porta Sant'Andrea e il Quartiere di Porta Santo Spirito (noto anche come "Quartiere della Colombina" e corrispondente all'antico Quartiere di Porta del Borgo.

La Giostra è oggi disputata in costume medievale (XIV sec), a memoria della sua magnificenza al tempo del libero comune, ma presumibilmente ad Arezzo si svolgeva già dal XIII secolo[7].
Si tratta di un'antica competizione cavalleresca, che affonda le sue origini nel Medioevo e che consiste nel colpire un bersaglio, posto sullo scudo che Buratto (un automa girevole che impersona il "Re delle Indie") tiene sul braccio sinistro con un colpo di lancia al termine di una veloce carriera a cavallo. Il tutto senza farsi colpire dal mazzafrusto, imbracciato dal Buratto stesso nel braccio destro, il quale viene azionato da un meccanismo a molla che aumenta l'azione di rotazione già impressa dal colpo del cavaliere.
In principio, probabilmente, questo cavalcare contro un fantoccio era un esercizio militare, che lentamente avrebbe assunto i connotati di manifestazione nella quale si sfidavano i cavalieri durante particolari celebrazioni o semplicemente per dimostrare la propria abilità.

ADDRESS INDIRIZZO: Piazza Grande 52100 Arezzio AR


Selected websites for Giostra del Saracino Arezzo town
Siti selezionati per la Giostra del Saracino ad Arezzo

https://giostradelsaracinoarezzo.it/ Sito ufficiale

https://it.wikipedia.org/wiki/Giostra_del_Saracino_(Arezzo)

https://www.visittuscany.com/it/top-event/la-giostra-del-saracino-di-arezzo/

https://www.termesensoriali.it/it/blog/la-giostra-del-saracino-ad-arezzo-1269


Booking Accommodations in AREZZO by booking.com
Prenotazione Albergo ad AREZZO by booking.com Homepage
https://www.booking.com/searchresults.en.html?city=-110636&aid=1774244

https://chiantilife.wordpress.com/2016/04/07/the-ancient-giostra-del-saracino-arezzo/

https://en.wikipedia.org/wiki/Saracen_Joust

https://en.toskana-netz.de/173/festivals-holidays/giostra-del-saracino.html





Price: N/A
Suggestion 664
Expire in
34 weeks, 1 days
Mese evento GIUGNO
elisamax

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >